Partenariato Pubblico Privato

Riqualifica il patrimonio pubblico anche attraverso investimenti privati

Partenariato Pubblico Privato mask

Moltiplica le risorse pubbliche per rigenerare edifici e città

Le proposte di Partnenariato Pubblico Privato (o PPP) hanno ad oggetto la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e la fornitura di servizi energetici con garanzia di prestazione (Energy Performance Contract), anche attraverso investimento di capitali privati accanto a quelli pubblici.
La remunerazione dell'operatore privato è in funzione della disponibilità dell’opera, della corretta e integrale prestazione dei servizi e dell’effettivo risparmio ottenuto rispetto all’obiettivo minimo concordato con l’ente.

Il PPP consente ai privati di proporre alla PA interventi di efficientamento energetico e la gestione dei servizi energetici connessi. Se il progetto è valutato di pubblico interesse verrà posto a base di gara.

Gli enti che possono accedere

icon-co2

Enti Pubblici locali e centrali

icon-analysis

Aziende sanitarie e ospedaliere, RSA

icon-energy

Enti gestori case ex IACP

icon-graph

Enti gestori servizio idrico integrato

La procedura del PPP ad iniziativa privata

Il PPP ha a oggetto la progettazione dell’intervento, il suo finanziamento, realizzazione e gestione.
La procedura di PPP può originare dall’iniziativa di un operatore privato che identifica delle opportunità di riqualificazione degli edifici di un ente pubblico e sottopone allo stesso una proposta, che l’amministrazione è tenuta a valutare entro 90 giorni.
Se la valutazione tecnico economica è positiva il progetto viene dichiarato di pubblico interesse,
inserito negli strumenti di programmazione dell’ente e posto a base di gara, alla quale il promotore partecipa con diritto di prelazione.

1

Costruzione e presentazione del PPP

  • Manifestazione di interesse della ESCo alla PA per un PPP
  • Autorizzazione del soggetto pubblico
  • Raccolta documentale, diagnosi energetiche e/o identificazione soluzioni
  • Elaborazione proposta e presentazione dei documenti

2

Valutazione proposta

Valutazione della pubblica utilità e della fattibilità tecnica ed economica. In questa fase la PA può chiedere modifiche alla proposta.

3

Nomina a promotore

  • La PA pone in approvazione la proposta
  • Il proponente, se il PPP è approvato, diventa promotore e acquisisce il diritto di prelazione

4

Pubblicazione degli atti

La PA inserisce il progetto nello strumento di programmazione e pubblica la delibera sull'albo pretorio e nella sezione Amministrazione Trasparente.

5

Lancio gara e aggiudicazione

  • La PA predispone il Bando e il Disciplinare di Gara e indice la gara
  • La PA riceve le offerte e nomina la Commissione di gara
  • La PA valuta le offerte e aggiudica la concessione
  • Viene stipulato il contratto di concessione

I vantaggi per la Pubblica Amministrazione

Contenimento della spesa

L'investimento è a carico del soggetto privato.

Contabilizzazione Off Balance e trasparenza dello strumento

I beni non vengono registrati nel bilancio dell'Amministrazione.

Trasferimento dei rischi all’operatore privato

la P.A., infatti, versa il corrispettivo al privato soltanto se gli interventi realizzati realizzata sono concretamente utilizzabili da parte del soggetto Pubblico, garantendo rapidità nei tempi di realizzazione degli stessi e che i servizi vengano erogati secondo standard qualitativi predefiniti.

Flessibilità e possibilità di interventi su misura

Adeguamento dell’offerta alle reali necessità dell’ente.

Contenimento tempi e costi con ottimizzazione della qualità

Ricorso alle capacità progettuali e di gestione del privato.

Promozione dell'impiego di imprese locali

Coinvolgimento di aziende presenti sul territorio nella realizzazione delle opere.